20 anni di Dogi.


Fine anno, tempo di novità. E di progettare la corse per il 2017.

Sapete che la Riviera del Brenta è una zona che mi piace molto, perché è frizzante e romantica insieme. 

Lì, il 9 aprile 2017, a primavera appena iniziata, si correrà la ventesima edizione della mezza Maratona dedicata alle terre dei Dogi. 

Le iscrizioni, sino al 31 dicembre, hanno il prezzo agevolato di 22 euro. 

20 anni, una bella età. Un’occasione per scoprire la Riviera e per unire running e beneficienza.

 “Stiamo pensando ad un intero weekend di eventi che coniughi sport e promozione del territorio – spiega il presidente dell’Atletica Riviera del Brenta, Michele Stellon – Dalla scorsa edizione, la Dogi’s Half Marathon ha, a tutti gli effetti, la qualifica di gara internazionale e la Riviera del Brenta, grazie anche alla vicinanza con Venezia, rappresenta un grande motivo di richiamo per tanti appassionati che amano coniugare corsa e turismo. Non a caso, pur mancando oltre tre mesi all’evento, ci sono già giunte diverse richieste di partecipazione dall’estero, dal Nord Europa in particolare”. 

Nel 2016 il percorso della Dogi’s Half Marathon ha ricevuto l’omologazione Aims-Iaaf, anche grazie alla particolarità del percorso, che lungo i 21,097 chilometri unisce 19 ville venete, compresa la celebre Villa Pisani a Stra, punto di partenza della Venice Marathon.

La Dogi’s Half Marathon attraversa il territorio di quattro comuni della Riviera del Brenta: Fiesso d’Artico, Stra, Mira e Dolo. Il tracciato, ad ogni edizione, ruota partenza e arrivo tra le quattro cittadine, così ad ogni edizione il percorso si rinnova. E questo, secondo me, è il tratto che meglio assomiglia alla Riviera.

Se Dolo è stato il fulcro dell’edizione 2016, sarà Fiesso d’Artico ad ospitare partenza e arrivo del 2017.

E veniamo alla beneficenza.

L’edizione dei 20 anni promuoverà una raccolta di fondi dedicata a Team for Children Onlus.

“Per il 2017 – continua Stellon – abbiamo scelto Team for Children Onlus, associazione che da diversi anni collabora con i medici della clinica di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova, fornendo un importante contributo alle attività del reparto e alle necessità dei bambini ammalati e delle loro famiglie”.

Ciao,

Alberto

(@per4piedi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...