Panettonrun, ovvero la luce a Natale.

“Hai corso la mattina di Natale?” “Sì, siamo partiti alle 7, forse prima, un paio di gradi fuori, è stato bello.” “Tu sei malato! Ma prenditi una pausa. Anche meno.” Ok, il mio amico Andrea al telefono (non il mio socio coach) riassume abbastanza bene il pensiero di molti e lo capisco. Ma chi me…