La versione di Jakob (Ingebrigtsen). Una storia sul tempo.

Il primo post dell’anno scorso l’ho dedicato a raccontare un sogno, che poi si è realizzato, grazie soprattutto alla tenacia ed al coraggio della protagonista. Ad al suo sorriso. Quest’anno inizio raccontando una storia sul tempo. Non sul tempo qualunque, libero o ritagliato che possa essere, distrattamente, tra un impegno e l’altro. Ma sul tempo…

“No te detengas”, perché abbiamo tutto da vincere.

Ma come? Finisce l’anno e non hai raccontato della Maratona di Valencia? Ogni parola, ogni istinto, maturano nel momento giusto, basta avere pazienza, la pazienza tenera e grintosa del Maratoneta (vero Gaia?) e tutto arriva. E così, eccomi a bordo divano, a ripensare all’ultima Maratona. La peggiore, se guardassi l’orologio, l’indimenticabile per quello che mi…

Solo un’altra medaglia.

“Tu sei quello del libro di Gaia? Bene. Sappi che questo gelo boia lo sto prendendo per colpa tua, quindi grazie per avermi convinta a continuare a correre”. Quando sento dire: “È solo un’altra medaglia, ne ho scatole piene a casa”, mi fermo sempre un momento e mi regalo il tempo di pensare al percorso…

Ici c’est Paris!

Esistono corse così unite al luogo dove si svolgono che, mentre le vivi, la sensazione è quella di qualcuno che ti prende per mano per portarti a conoscere casa sua. Una casa dalle dimensioni di una città. E, dopo un po’ di tempo, dedicato ad un progetto che mi ha assorbito in modo incondizionato, ritorno…

Stavo pensando a te.

Ieri sera ho assaggiato la fagiana e oggi, mentre corro, i pensieri dalla testa sfilano altrove. E così il passo è leggero, i piedi liberi di divertirsi. Penso a quante volte ho percorso la strada che fa il giro della Guizza, a quante scarpe ho inaugurato e consumato su e giù per le colline attorno…

#RuntoNYC non smette di brillare!

Incontrarsi di nuovo, ma con la vita cambiata. Perché la vita cambia dopo una Maratona, figurati dopo un anno. Incontrarsi ancora e accorgersi che, in fondo, ciò che sono stati quegli otto mesi chiamati #RuntoNYC rappresentano quasi un tatuaggio che brilla in fondo all’anima. La meta è stata semplice da individuare: Bologna, a metà strada…

Il suo piede sinistro.

La corsa sa essere un luogo incredibile, dove alcuni giorni tutto scorre bene e la fatica diventa serenità. Poi ci sono giorni dove tutto va al contrario, senza logica, senza senso, e correre rischia di diventare accanimento. Quando restiamo solo in compagnia del nostro istinto, viene fuori ciò che siamo veramente. O si vince o…

Bibione Hot (Half Marathon). La corsa è democratica.

Fa caldo, a Bibione. Sì, molto. Nella mia personale classifica delle corse calorose, la terza edizione della Bibione Half Marathon sale rapidamente nelle prime tre posizioni. Il meteo aveva previsto nuvole e pioggia all’orizzonte. Il cielo se la ride e manda un’unica nuvoletta a fare il tifo a bordo campo. Quando si corre all’aria aperta…

Il Dada con le Blushield ai piedi. E spuntano due tucani.

Il Dada è una tendenza culturale che dà voce alla sua politica antibellica attraverso il rifiuto degli standard prestabiliti, preconfezionati, precotti, preferendo l’umorismo e il gioco che c’è nella realtà. Essa ha trovato campo di elezione nelle arti visive, nella letteratura, nel teatro e nella grafica. Il Dada è un mio amico che si è…