Trova il tuo ritmo, poi ripeti.

Se la corsa rilassata, seguendo le sensazioni di corpo e testa, la paragono al reggae, le ripetute, tanto selvagge quanto disciplinate nel tempo e nello spazio, mi ricordano il rock. E per trovare il proprio ritmo, bisogna confrontarsi con più generi musicali. Che poi la musica è fatta tutta della stessa sostanza, così come la…

The zone.

L’intenzione era di andare a correre la mezza di Rovigo, poi un banale contrattempo, il viaggio si allunga fino al ritardo irrecuperabile, i piani cambiano. Perché correre forte va bene, in macchina è da stupidi. Sale il vento, appare la pioggia sul parabrezza e decido di ritornare a casa. Niente medaglia oggi e però ho…

Le stelle sopra di noi.

Mi fa male il dente destro, giù in fondo alla bocca. Anche il sinistro si fa sentire. Sarà mica il richiamo del giudizio? Nemmeno il collo sta bene, è rigido, così come le spalle. E poi in questa stanza fa troppo caldo e ho mal di testa e il telefono continua a squillare: cosa avranno…

La versione di Jakob (Ingebrigtsen). Una storia sul tempo.

Il primo post dell’anno scorso l’ho dedicato a raccontare un sogno, che poi si è realizzato, grazie soprattutto alla tenacia ed al coraggio della protagonista. Ad al suo sorriso. Quest’anno inizio raccontando una storia sul tempo. Non sul tempo qualunque, libero o ritagliato che possa essere, distrattamente, tra un impegno e l’altro. Ma sul tempo…

Ici c’est Paris!

Esistono corse così unite al luogo dove si svolgono che, mentre le vivi, la sensazione è quella di qualcuno che ti prende per mano per portarti a conoscere casa sua. Una casa dalle dimensioni di una città. E, dopo un po’ di tempo, dedicato ad un progetto che mi ha assorbito in modo incondizionato, ritorno…

Il Dada con le Blushield ai piedi. E spuntano due tucani.

Il Dada è una tendenza culturale che dà voce alla sua politica antibellica attraverso il rifiuto degli standard prestabiliti, preconfezionati, precotti, preferendo l’umorismo e il gioco che c’è nella realtà. Essa ha trovato campo di elezione nelle arti visive, nella letteratura, nel teatro e nella grafica. Il Dada è un mio amico che si è…

Blushield, Let’s Fly: conoscerete la nostra velocità.

Scrivi Blushield e leggi Diadora. Il brand italiano prosegue il suo ritorno nel running, all’insegna della coerenza e dell’innovazione. La tecnologia Blushield è stata ideata per un obiettivo: proporre una scarpa che rispettasse le caratteristiche dei piedi dei runner, garantendo costantemente l’equilibrio nella fase di appoggio. La sintesi è nel claim Find your balance, trova…

La deliranza.

Tu corri. Loro danzano.  L’ideale, la dimensione che ogni runner vuole raggiungere, è riuscire ad addomesticare talmente tanto la corsa da farla diventare una danza. Addomesticare, come la volpe ne Il Piccolo Principe. Correvo dentro l’umidità e la penombra, era un allenamento piuttosto buono, con il ritmo naturale suonato da tutto il corpo, quando noto…

George, uno che prepara.

Sono al terzo chilometro dietro a George e ho quasi finito il fiato. Guardo il cronometro. Stiamo procedendo ad un passo di 3 minuti e 51 secondi al chilometro. George è anche più veloce, avanti di una decina di metri da me. Corre dritto, con le spalle aderenti al corpo e gli avambracci che vanno su…

Che gladiatore sarei stato?

La corsa insegna in ogni istante, persino quando riposi. Insegna chi sei davvero, portandoti proprio al centro di te stesso. E lì c’è un po’ tutto.  E la corsa fa questo anche nei momenti in cui tu vorresti soltanto correre, magari rilassato, così tanto per fare. La prima edizione della Gladiatorium Race ad Oderzo è…